La ricetta di oggi è del maestro Massari. Carnevale, fritti, in questo periodo le bacheche  di tanti mostrano tutti i fritti possibili e immaginabili. Tutti buonissimi, nonostante le ricette da una regione all’altra siano diverse. I grandi pasticceri poi ci regalano con la loro generosità ed esperienza ricette da loro testate e tutti ci buttiamo a capofitto per provarle. Non tutti raggiungiamo lo stesso risultato ma ci proviamo, almeno io ci provo! Ora veniamo alla ricetta.

Ingredienti

  • 500 g di farina manitoba;
  • 60 g di zucchero;
  • 80 g di burro;
  • 25 g di lievito di birra fresco;
  • 8 g di sale;
  • 200 g di uova intere;
  • 20 g di tuorli;
  • 80 g di latte intero fresco a 3o°;
  • 20 g di liquore (all’arancia oppure limoncino);
  • Scorza di un limone grattugiato;
  • Olio di arachidi per friggere;
  •  Crema pasticcera per farcire;
  • Zucchero a velo per la finitura.

 

Procedimento

Pesate le uova e mettete da parte 70 g. Mettete da parte anche il liquore e il latte. Ora lavorate tutti gli altri ingredienti nella planetaria, prima a media velocità per circa 5 minuti, poi a velocità alta per altri sei e comunque fino ad avere una pasta liscia ed elastica. Ora incorporare in tre volte il latte, il resto delle uova e il liquore tenuti da parte, avendo l’accortezza di fare assorbire ogni volta  prima di aggiungere la dose successiva. Lavorate ancora l’impasto fino a quando non si staccherà dalle pareti. La ciotola risulterà pulita e l’impasto si staccherà dalle pareti.

20170114_151837

Fate lievitare in una ciotola coperta da pellicola. L’impasto dovrà triplicare. Suddividere in palline di circa 40 g di peso, che dovrete arrotolare prima pressandoli con la mano sul tavolo e poi con movimento rotatorio. Mettete a lievitare su quadrati di carta forno e coperti da pellicola e farli lievitare fino a che non triplicheranno.

20161103_162038

Quando saranno triplicati, scaldate l’olio e quando la temperatura avrà raggiunto i 176° cominciate friggere. In pratica dovranno galleggiare nell’olio profondo e si formerà una riga bianca, indice di una giusta lievitazione. Una volta fritti farcirli a piacere, magari con una buona crema pasticcera, oppure con marmellata o semplicemente vuoti, sono ottimi uguale. Cospargete con zucchero a velo e buon lavoro!

 20161103_201429.jpg

20161105_080508.jpg

4 pensieri su “Bomboloni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...